Peeling chimico ed enzimatico: una scelta di benessere per la bellezza – Apotherm

Il tuo carrello

Sembra che il tuo carrello sia attualmente vuoto!

Continua lo Shopping

Peeling chimico ed enzimatico: una scelta di benessere per la bellezza e la salute della pelle

by Apotherm Cosmetics |  | 10 commenti

Favorire il ricambio cellulare ed esfoliare la pelle, regalandole un aspetto più luminoso e uniforme, riducendo le imperfezioni e rendendola più elastica e consistente: questi sono i risultati del peeling, un vero e proprio alleato della nostra bellezza e, ancor prima, della salute della nostra cute.

Il peeling, andando a rimuovere le cellule morte superficiali della pelle, attenua le rughe, uniforma il colorito e rende meno evidenti irregolarità, macchie e cicatrici. Ma come è possibile ottenere questo risultato? E quali sono le tipologie di peeling tra cui possiamo scegliere per purificare a fondo la nostra pelle? Scopriamolo insieme.

Peeling chimico: esfoliazione profonda per il rinnovo della pelle

Il peeling chimico è un trattamento che permette di rinnovare profondamente gli strati superiori della cute, rimuovendo le cellule morte.

Questo risultato si ottiene tramite l’utilizzo di alcune particolari sostanze esfolianti, tra le più usate gli Alfa e Beta-idrossiacidi – come l’acido glicolico, ricavato dalla canna da zucchero, quello tartarico, ricavato dall’uva, o quello salicilico, estratto dalla corteccia di salice – che vanno ad agire sulle sostanze che fungono da “collante” e trattengono le cellule morte ancorate alla pelle. Gli acidi modificano la struttura chimica di queste sostanze, avviando il loro allentamento e favorendo quindi il distacco delle cellule morte.

Questo tipo di trattamento consente di andare ad agire fino in profondità, per rinnovare anche gli strati profondi della cute: per questa ragione, il peeling chimico risulta particolarmente efficace nell’esfoliare la pelle.

Peeling enzimatico: cos’è e come agisce sulla pelle

Il peeling enzimatico funziona in maniera radicalmente diversa rispetto a quello chimico: un metodo di esfoliazione delicato che, grazie alla presenza degli enzimi, favorisce la rimozione delle cellule superficiali della pelle.

Gli enzimi hanno la capacità di agire in modo specifico sui processi metabolici delle cellule, provocando in esse un cambiamento permanente: hanno, ad esempio, un ruolo fondamentale nella maturazione della frutta e della verdura, così come nel processo della digestione, perché scindono le macromolecole che costituiscono il cibo e le rendono assimilabili dal nostro intestino.

Grazie a queste loro proprietà, gli enzimi sono in grado di svolgere anche una significativa azione esfoliante: se applicati sulla cute possono andare a degradare alcune delle proteine che compongono l’epidermide, come la cheratina, trasformandole in amminoacidi semplici. L’intervento degli enzimi, quindi, dissolve letteralmente le cellule morte, liberando i pori e rendendo la pelle più luminosa, più sana e più compatta.

Quale tipo di peeling scegliere?

Come abbiamo visto, il peeling chimico e quello enzimatico si differenziano sostanzialmente per il loro diverso meccanismo di azione: nel primo caso le cellule morte vengono eliminate grazie all’intervento di agenti chimici che degradano il collante che le tiene unite, mentre nell’altro vengono dissolte da specifici enzimi che ne modificano la struttura.

Per questa ragione, la scelta del tipo di peeling da preferire dipende dalle caratteristiche della propria pelle, dall’inestetismo da trattare e dalla profondità a cui si vuole andare ad agire: il peeling chimico è un metodo di esfoliazione efficace anche nel contrastare l’invecchiamento cutaneo, quello enzimatico si adatta alle caratteristiche di ogni tipo di pelle, anche quella particolarmente sensibile, purificandola senza irritarla. La bassa aggressività del peeling enzimatico, inoltre, lo rende ideale come preparazione per i diversi trattamenti corpo professionali, perché gli enzimi garantiscono un’esfoliazione particolarmente delicata.

Un’altra differenza tra i due tipi di trattamento riguarda le modalità di effettuazione: il peeling enzimatico, infatti, può essere effettuato anche a casa e non richiede necessariamente l’intervento dell’estetista, mentre il peeling chimico, proprio per la particolarità degli acidi che vengono utilizzati, deve necessariamente essere portato a termine da un professionista. Dopo un trattamento di peeling chimico, inoltre, la pelle è maggiormente sensibile, quindi è fondamentale prestare attenzione a idratarla correttamente e a evitare l’esposizione al sole, in modo da riequilibrare il suo pH e godere al meglio degli effetti di un trattamento che agisce così in profondità.

 

Per scoprire di più sul peeling chimico ed enzimatico e per avere maggior informazioni sul peeling Body Sense – facile e veloce da applicare ed efficace sulla pelle, grazie all’utilizzo degli enzimi vegetali di ananas e papaya – visita il nostro sito: potrai scoprire tutti i prodotti della linea Body Sense per la cosmetica domiciliare e professionale.

 

Commenti (10)

  • ejaxuzorijake il January 31, 2021

    http://mewkid.net/when-is-xuxlya3/ – Amoxil Amoxicillin 500 Mg Dosage tuk.iavc.apothermshop.com.dzl.qh http://mewkid.net/when-is-xuxlya3/

  • ehosiqe il January 31, 2021

    http://mewkid.net/when-is-xuxlya3/ – Amoxicillin 500 Mg Buy Amoxicillin nuy.pjeb.apothermshop.com.agt.wr http://mewkid.net/when-is-xuxlya3/

  • uxelevov il January 31, 2021

    http://mewkid.net/when-is-xuxlya3/ – Amoxicillin 500 Mg Buy Amoxicillin Online trq.tcnf.apothermshop.com.nge.fy http://mewkid.net/when-is-xuxlya3/

  • ezamejutina il January 31, 2021

    http://mewkid.net/when-is-xuxlya3/ – Buy Amoxicillin Online Buy Amoxil Online tqd.tijs.apothermshop.com.sjj.yj http://mewkid.net/when-is-xuxlya3/

Lascia un commento